Centro Studi Media Culture Società

Laboratori, Centri, Biblioteche, Aule Multimediali

Membri

FREZZA LuigiDirettore Scientifico
DENUNZIO FabrizioResponsabile Scientifico
MERICO MaurizioResponsabile Scientifico
SALZANO DianaResponsabile Scientifico
CASTELLANO SIMONAMembro
Del Gaudio VincenzoMembro
DI PAOLA LorenzoMembro
NAPOLI AntonellaMembro
NAVARRA MARCOMembro
TIRINO MARIOMembro
LANZETTA LucaResponsabile Tecnico

Luogo di Origine e di Fondazione:

Fondato nel marzo 2015, il Centro Studi Media Culture Società ha l’obiettivo di sviluppare attività di ricerca, iniziative culturali e scientifiche e forme nuove di didattica sperimentale sull’ampio quadro delle pratiche della cultura nella società e nei media analogici e digitali nel Novecento e in epoca contemporanea.

- Il Centro Studi opera nell’ambito del Dipartimento di Studi Politici e Sociali dell’Università di Salerno, con specifico riferimento alle seguenti Cattedre di:

Laboratorio Media e Società - prof. Luigi Frezza, Sociologia dei media e Internet studies (prof.ssa Diana Salzano), Conflitti e soggettività (prof. Fabrizio Denunzio), Sociologia dei processi culturali e dell’educazione, Sociologia delle culture giovanili (prof. Maurizio Merico), Sociologia delle culture sportive (prof. L. Frezza e dott. Mario Tirino).

- Cattedre associate del Dipartimento:

Storia del pensiero politico (prof. Adriano Vinale), Sociologia dell’innovazione (prof. Giuseppina Cersosimo), Scienza Politica (prof. Francesco Amoretti), Politiche digitali e Internet Governance (dott. Mauro Santaniello).


Istituti di ricerca associati:

  • nazionali: LaRiCa (Facoltà di Scienze della Comunicazione e discipline Umanistiche – Università Carlo Bo Urbino), Osservatorio della Comunicazione (Università Cattolica di Milano), Technonews (Politecnico di Torino), Centro Studi sull’Immaginario Mediale (CRIM) di Messina, Cirsdig (Centro di ricerca di sociologia del diritto e della comunicazione, Università di Messina e Macerata).
  • Internazionali: Department de Comunicació Audiovisual (Universitat Pompeu Fabra, Barcelona), Instituto Benjamin Franklyn (Universitad de Alcalà de Henares), Faculté des sciences du sujet e de la societé (Université de Montpellier III Paul Valéry), Blanquerna School of Communication and International Relations (Universitat Ramon Llull, Barcelona), Comité de Investigación en Sociología de la Comunicación y del Lenguaje, Federación Española de Sociología (Madrid) e Máster en Comunicación Intercultural y Empresarial China-Europa (Universidad Juan Carlos Rey, Madrid) – Università Lusofona (Lisbona), Sinthesis Centre for research and education limited (Cipro, Nicosia) – Faculty of Humanities University of Silesia (Katowicze, Polonia).
  • Enti privati attivi nel campo della formazione superiore: Camera di Commercio Italia-Belgio, Bruxelles; Camera di Commercio Italo-Tedesca, Monaco-Stoccarda; Euniversity (Salerno).

Obiettivi

Il Centro Studi persegue i seguenti scopi:

  • sviluppare saperi teorico-applicativi sulle relazioni fra media, processi culturali e società nell’epoca digitale, con particolare attenzione alle forme di rimediazione di contenuti culturali e delle medesime piattaforme espressive tradizionali e analogiche nel campo degli audiovisivi e dei media digitali;
  • ampliare il quadro dei rapporti fra Università e territorio, con particolare attenzione alla ricerca sull’innovazione nei media digitali, anche per implementare in modi originali i saperi e le pratiche dei media tradizionali nei nuovi media digitali, con riferimento alla diffusione di saperi formativi di base negli istituti della scuola media secondaria;
  • tessere relazioni di partenariato e di collaborazione fra Università e imprese – in paesi europei e stranieri e in Italia, con specifico riferimento a quelle insediate nella Provincia di Salerno e nel Sud d’Italia – allo scopo di promuovere sinergie sul piano della ricerca e innovazione nei prodotti mediali e culturali e nello sviluppo di nuovi quadri del sapere interattivo e multimediale. Ciò sia nel mondo delle imprese sia nel mercato e nella formazione continua, valorizzando le nuove opportunità fornite dai media digitali;
  • estendere l’area della collaborazione sul piano nazionale e internazionale con Istituti e Università nell’ambito della ricerca sui media e sulle connessioni profonde fra usi mediali e società contemporanea, con particolare attenzione ai media audiovisivi e alle loro inedite configurazioni nei media digitali.

Comitato Scientifico

Il Centro Studi si avvale di un comitato scientifico di rilevanza nazionale e internazionale composto dai seguenti studiosi della cultura e della comunicazione, italiani e stranieri:

  1. Docenti italiani: prof. Alberto Abruzzese, prof. Mario Ricciardi, prof. Mario Morcellini, prof. Gianfranco Pecchinenda (Università Federico II Napoli), prof. Giovanni Boccia Artieri, prof.ssa Roberta Bartoletti e prof.ssa Laura Gemini (Università Carlo Bo Urbino), prof. Vanni Codeluppi (Università IULM Milano), prof. Giovanni Fiorentino (Università della Tuscia Viterbo), prof. Piermarco Aroldi (Università Cattolica del Sacro Cuore Milano), prof.ssa Gevisa La Rocca (Università Kore, Enna), prof. Marco Centorrino, prof.ssa Antonia Cava, prof. Sebastiano Nucera, prof.ssa Mariaeugenia Parito (Università di Messina).
  2. Docenti stranieri: prof. Xavier Perez (Universitat Pompeu Fabra Barcelona), prof.ssa Nuria Bou (Universitat Pompeu Fabra Barcelona), prof. Jordi Ballò (Universitat Pompeu Fabra Barcelona), prof. Ivan Pintor Iranzo (Universitat Pompeu Fabra Barcelona), prof. Francisco Saez de Adana Herrero (Universidad de Alcalá de Henares, Madrid), prof. Roberto Luciano Barbeito Iglesias (Universidad Juan Carlos Rey di Madrid), prof. María Sanchez Porras (Universidad Complutense di Madrid), prof.ssa Maddalena Fedele (Universitat Ramon Llull, Barcelona), prof. Vincenzo Susca (Université de Montpellier III P. Valéry), prof.ssa Marta Margiel (Faculty of Humanities, University of Silesia, Katowicze, Polonia).
  3. Docenti del Dipartimento di Studi Politici e Sociali dell’Ateneo di Salerno: prof. Gennaro Iorio, prof. Luigi Frezza, prof.ssa Diana Salzano, prof. Fabrizio Denunzio, prof. Adriano Vinale, prof. Maurizio Merico, prof.ssa Giuseppina Cersosimo, prof. Massimo Pendenza, prof. Francesco Amoretti, prof. Vito Iorio.
  4. Dottori di ricerca, assegnisti, dottorandi: Antonella Napoli, Mario Tirino, Vincenzo Del Gaudio, Lorenzo Di Paola, Marco Navarra, Simona Castellano.

Attività

  1. Ricerca. School in Internet Studies (prima edizione Winter school: dicembre 2013; Osservatorio Violenza Media Minori), Confluenza e coesione di istituti di ricerca universitari, e non, sull’ampio spettro delle questioni relative all’innovazione nei media digitali. Sviluppo e progettazione di attività di ricerca in ambito nazionale ed europeo (ha all’attivo l’approvazione di vari progetti europei – in particolare Erasmus+ – fra il 2019 e il 2020).
  2. Scuola. Anni 2017-2019: Collaborazione alle attività didattiche del percorso sperimentale “Liceo Classico della comunicazione” (in collaborazione con il Liceo Classico “Torquato Tasso” di Salerno, il Liceo Statale “Paolo Emilio Imbriani” di Avellino, il Liceo Classico “Pietro Giannone” di Benevento) con lo svolgimento di moduli didattici su cinema, comics e audiovisivi.
  3. Editoria

Collana The Searchers (AreaBlu edizioni, Cava de' Tirreni)

La collana – il cui titolo omaggia un importante film di John Ford - raccoglie monografie e volumi collettanei in grado di indagare fenomeni mediali e sociali complessi, da una prospettiva pluridisciplinare a partire dai saperi della sociologia dei processi culturali. Esplorando le connessioni tra media, società e comunicazione, The Searchers mira a individuare e analizzare temi, figure e questioni cruciali per comprendere la contemporaneità. La collana nei suoi tre anni di esistenza ha prodotto i seguenti volumi:

2016: Vincenzo Spisso, Ultracorpi. Corpi, volti, gesti nell’immaginario e nel cinema
2015: Gino Frezza (a cura di), Endoapocalisse. The Walking Dead, l’immaginario digitale, il post-umano
2015: Gino Frezza, Figure dell’immaginario. Mutazioni del cinema dall’analogico al digitale
2015: Fabrizio Denunzio (a cura di), Radio. Prove tecniche di misurazione. Introduzione a Radio and the printed page di Paul Lazarsfeld


Collana I Pescatori di Perle (Meltemi Editore, Milano)

A partire da un’angolazione di mediologia della cultura e sociologia dello spettacolo, la collana indaga le continue relazioni tra comunicazione, cinema, teatro, danza, video-art, serialità e moda.
Ha finora pubblicato i seguenti volumi:

2017: Alberto Abruzzese, Il dispositivo segreto. La scena tra sperimentazione e consumi di massa. Scritti teatrali 1975 – 1980
2017: Antonio Bisaccia, Punctum fluens. Comunicazione estetica e movimento tra cinema e arte d’avanguardia
2017: Gino Frezza, Nuvole mutanti. Scritture visive e immaginario dei fumetti
2018: Salvatore Piscicelli, Imitazione della vita. Scritti di cinema (1970-2016)
2021: Vincenzo del Gaudio, Théatron: Verso una mediologia del teatro e della performance.


Collana Virtual Light (Gechi Edizioni, Salerno)

La collana, il cui titolo omaggia un noto romanzo di William Gibson, si propone di fornire alcune mappe sulla trasformazione socioculturale degli immaginari contemporanei, connessa alla centralità dei media e delle tecnologie digitali. I volumi si propongono da bussole per interpretare il cambiamento degli assetti mediali e le pratiche culturali di costruzione identitaria e relazionale.

2017: Alfonso Amendola e Mario Tirino (a cura di), Romanzi e immaginari digitali. Saggi di mediologia della letteratura
2018: Alfonso Amendola e Vincenzo Del Gaudio (a cura di), Teatro e immaginari digitali. Saggi di sociologia dello spettacolo multimediale


Collana L’Eternauta (Collana di studi su fumetti e media - Alessandro Polidoro Editore, Napoli).

La collana L’ETERNAUTA nasce dall’esigenza di cartografare e interpretare il fumetto, preminentemente dalla prospettiva delle scienze sociali e dei media, della comunicazione e della cultura, ma con precise aperture interdisciplinari verso i Visual Culture Studies, l’estetica e i Film Studies, le scienze della narrazione orale e scritta. Essa intende colmare la mancanza di uno spazio editoriale che, dal fumetto, si apra all’esplorazione delle culture visuali nel senso più ampio, coniugando rigore e affidabilità dei modelli teorici, metodologie e tecniche di ricerca, con il piacere della analisi del testo e della divulgazione.

2018: Stan The Man. Stan Lee un nuovo immaginario tra fumetti e media
2018: Gino Frezza, Fumetti anime del visibile
2019: Lorenzo Di Paola, L’inafferrabile medium. Una cartografia delle teorie del fumetto dagli Anni Venti a oggi
2020: Ivan Pintor Iranzo. Figure del fumetto. Forma, Tempo e Narrazione Sequenziale.


Collana “BINGE WATCHERS. Media, sociologia e storia della serialità” (Avanguardia 21, Latina)

La serializzazione cambia il ritmo della modernità, ridefinisce la temporalità del rapporto con i media, trasforma gli utenti in consumatori fedeli, audience attive e prosumer. Binge Watchers intende raccogliere ricerche nel campo della sociologia e della storia della serialità, con particolare attenzione alle trasformazioni tecnologiche, ai processi culturali e alla dimensione estetica dei prodotti mediali (letteratura, fumetto, televisione, cinema, videogames, pubblicità). Oggetto privilegiato della collana saranno gli studi dedicati alla serialità televisiva. Indagare le forme seriali della produzione televisiva significa sondare ecosistemi narrativi complessi, progetti di comunicazione transmediale, culture grassroots e fandom, evoluzioni nello storytelling di subculture, gruppi sociali, eventi storici. Binge Watchers priviligerà quelle indagini che studino la variabilità dei fenomeni seriali in diverse epoche storiche, in differenti territori e con riferimento alla differenziazione culturale. La complessità dei fenomeni seriali richiede, inoltre, un approccio che tenga insieme tanto la sociologia dei processi culturali e comunicativi, quanto la storia e l’estetica dei media audiovisivi, con una convinta apertura ad altri saperi disciplinari (archeologia e filosofia dei media, Visual Culture Studies, letteratura comparata, Cultural Studies).

2021: Mario Tirino e Adolfo Fattori (a cura di), Black Lodge. Fenomenologia di Twin Peaks.


Seminari e laboratori

  • 2021 (22 aprile): Seminario L’incertezza creativa e le performance mediali contemporanee. Organizzato da Cattedra di Teoria e Tecniche dello Spettacolo Multimediale. Direzione scientifica: Vincenzo Del Gaudio;
  • 2021 (24 -26 marzo): Ciclo di seminari Lo specchio scuro. Black Mirror e la civiltà digitale. Organizzato da Cattedra di Televisione e Nuovi Media. Direzione scientifica: Mario Tirino;
  • 2019 (9 – 30 aprile): Laboratorio intensivo Storytelling e scrittura seriale (prof. Achille Pisanti) (7 incontri per studenti triennali e magistrali);
  • 2018 (9 – 30 aprile): Laboratorio intensivo Storytelling e scrittura seriale (prof. Achille Pisanti) (7 incontri per studenti triennali e magistrali);
  • 2017 (30 novembre – 14 dicembre): ciclo Open Class (VI edizione), organizzato dalla Cattedra di Media Classici e Media Digitali. Direzione scientifica: prof. Alfonso Amendola;
  • 2017 (29 marzo – 17 maggio): ciclo Open Class. Ateneo & Territorio (V edizione), organizzato dalle Cattedre di Sociologia degli Audiovisivi Sperimentali, Sociologia delle Arti Elettroniche, Sociologia dello Spettacolo Multimediale e Teoria e Tecniche dei Media Digitali. Direzione scientifica: prof. Alfonso Amendola;
  • 2017 (13 – 27 marzo): Laboratorio intensivo La scrittura seriale audiovisiva: presupposti, tecniche e pratica di storytelling (prof. Achille Pisanti) (7 incontri per studenti triennali e magistrali);
  • 2016 (24 marzo – 12 maggio): ciclo Open Class. Ateneo & Territorio (IV edizione), organizzato dalle Cattedre di Sociologia degli Audiovisivi Sperimentali e Sociologia delle Arti Elettroniche. Direzione scientifica: prof. Alfonso Amendola;
  • 2015 (15 aprile – 19 maggio): Laboratorio di Analisi degli Audiovisivi Visualizzare il tempo nel cinema di science fiction (7 incontri per studenti triennali e magistrali); direzione scientifica: prof. Luigi Frezza;
  • 2015 (26 marzo – 14 maggio): ciclo Open Class. Incontri d’autore tra fotografia, cinema e teatro (III edizione), organizzato dalle Cattedre di Sociologia degli Audiovisivi Sperimentali, Sociologia dei processi comunicativi, Sociologia delle Arti Elettroniche, in collaborazione con unisART e unisound. Direzione scientifica: prof. Alfonso Amendola;
  • 2014 (29 ottobre): Seminario Offside. Sociologia dell’immaginario calcistico;
  • 2014 (14 maggio – 9 giugno): Laboratorio-Seminario Struttura, ritmo e creatività della scrittura seriale per il cinema e la tv (prof. Achille Pisanti) (7 incontri per studenti triennali e magistrali);
  • 2014 (13-14 maggio): seminario per studenti magistrali I fumetti, Milton Caniff e la cultura americana (prof. Francisco Saez de Hadana Herrero - Universidad de Alcalá Madrid);
  • 2014 (3 aprile – 15 maggio): ciclo Open Class. Arte & Comunicazione (II edizione), organizzato da Cattedra di Sociologia degli Audiovisivi Sperimentali e Laboratorio di Storia dell’Arte, in collaborazione con Cattedre di Media Digitali e Laboratorio di Editoria Elettronica. Direzione scientifica: prof. Alfonso Amendola;
  • 2014 (26-27 marzo): seminario di studi per studenti triennali e magistrali Fiction televisiva e adolescenti. Format, rappresentazioni e consumi (dott.ssa Maddalena Fedele – Universitat Pompeu Fabra Barcelona);
  • 2014 (11-12 marzo): seminario di studi per dottorandi e studenti magistrali Immagini – Media – Novecento (prof. Ivan Pintor Iranzo – Universitat Pompeu Fabra Barcelona);
  • 2014 (25 febbraio – 15 aprile): Laboratorio di Analisi degli Audiovisivi La serie tv The Walking Dead. Analisi di un prodotto seriale transmediale (7 incontri per studenti triennali e magistrali); direzione scientifica: prof. Luigi Frezza;
  • 2013 (21 maggio): seminario di studi L’illuminazione audiovisiva tra cinema, pittura, fotografia e teatro, nell’ambito dell’evento Remedium: Mute Strikes Again, organizzato dalla Cattedra di Sociologia degli Audiovisivi Sperimentali dell’Università di Salerno, in collaborazione con l’associazione culturale Magnitudo, Flussi – Media Arts Festival e Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino. Direzione scientifica: prof. Alfonso Amendola;
  • 2013 (17 aprile – 16 maggio): Seminario-Laboratorio Struttura, ritmo e creatività della scrittura seriale (prof. Achille Pisanti) (7 incontri per studenti triennali e magistrali);
  • 2013 (8 aprile – 23 maggio): ciclo Open Class. 5 incontri tra videoart, musica elettronica, cinema di poesia e comunicazione virale, organizzato da Cattedra di Sociologia degli Audiovisivi Sperimentali, in collaborazione con UNIBEAT (III edizione), FLUSSI (Media Arts Festival), MARTE (Mediateca Arte Eventi). Direzione scientifica: prof. Alfonso Amendola;
  • 2013 (20 marzo): seminario di studio per dottorandi Il realismo magico nel cinema francofono (prof. Isabelle Moreels - Universidad de Extremadura).
  • 2013 (19 marzo): seminario di studio per dottorandi Evoluzione del fumetto belga dalle origini al XX secolo (prof. Isabelle Moreels - Universidad de Extremadura).

Convegni nazionali e internazionali, Scuole d’Eccellenza e di perfezionamento

  • 2021 (20-21 maggio): Convegno Lockout/Look out. Organizzato da Sezione Processi e Istituzioni Culturali dell’Associazione Italiana di Sociologia. Relazione E-learning Prospect for Humanities. Il progetto Elephant di G. Frezza, M. Tirino, L. Di Paola, S. Castellano e M. Navarra.
  • 2021 (27-29 aprile) Learning teaching training activity a cura di ITALCAM - Camera di Commercio Italia-Tedesca nell’ambito del progetto Erasmus+ “TESEO – ARIANNA’S STRANDS IN THE DIGITAL AGE”; PANEL: Creative aspects of marketing: history and context (a cura di G. Frezza, S. Castellano, V. del Gaudio, L. Di Paola, M. Navarra e M. Tirino).
  • 2020 (22 ottobre): Master di I livello “Social Media Manager” dell’Università di Messina - Docenze del prof. G. Frezza e del dott. L. Di Paola su “L’immagine dall’ipertesto alla transmedialità.”
  • 2020 (20 -21 febbraio): Convegno DIVENIRE SEMPRE (reloaded). Come cambia la ricerca. Organizzato da Sezione Processi e Istituzioni Culturali dell’Associazione Italiana di Sociologia. Relazione Teseo i fili di Arianna: Il media educator e la sfida formativa nell’Unione Europea di G. Frezza, S. Castellano, M. Navarra, M. Tirino, L. Di Paola.
  • 2020 (11 gennaio): Convegno internazionale Nella rete della violenza: il cyberbullismo come fenomeno multiprospettico. Organizzato da Osservatorio “Violenza Media Minori”, Centro Studi “Media Culture Società” e “Internet & Communication Policy Center” del Dipartimento di Studi Politici e Sociali dell’Università degli Studi di Salerno. Comitato scientifico-organizzativo: Diana Salzano, Gino Frezza, Francesco Amoretti, Alfonso Amendola, Fabrizio Denunzio, Antonella Napoli, Mario Tirino, Vincenzo Del Gaudio, Igor Scognamiglio, Mauro Santaniello.
  • 2019 (12-13 novembre): Kick-off meeting “TESEO – ARIANNA’S STRANDS IN THE DIGITAL AGE” Co-funded by the Erasmus + programme of the European Union con: Departament de Comunicació, Universitat Pompeu Fabra di Barcellona; Faculté de sciences du sujet e de la societé, Université de Montpellier III Paul Valéry; Camera di Commercio Italia-Belgio, Bruxelles; Camera di Commercio Italo-Tedesca, Monaco; Universidade Lusofona de Lisboa; Sinthesis Centre for research and education limited di Cipro, Nicosia).
  • 2019 (21-24 luglio): Scuola d’eccellenza dell’Università di Messina – Docenze del prof. L. Frezza e del prof. G. Pecchinenda su comunicazione, culture digitali e pornografia, Villa Bianca, Messina.
  • 2019 (21 maggio): Seminario-Spettacolo: Angela Luce. Omaggio a un’attrice-cantante. Organizzato da Dipartimento di Studi Politici e Sociali e Corso di Laurea in Discipline delle Arti Visive, della Musica e dello Spettacolo (DAVIMUS) dell’Università degli Studi di Salerno. Relazione del prof. Gino Frezza.
  • 2017 (22 – 23 novembre): Convegno internazionale di studi Digital Poiesis. Rimediazioni, immaginari, narrazioni contemporanee, organizzato da Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università di Salerno, in collaborazione con Universidad de Cadiz e Universitat Pompeu Fabra Barcelona e con il patrocinio dell’AIS – Sezione Processi e Istituzioni Culturali. Direzione scientifica: prof. Luigi Frezza, prof. Alfonso Amendola, prof. Fabrizio Denunzio, prof.ssa Diana Salzano.
  • 2017 (16 – 17 marzo): Convegno internazionale di studi To be Continued... Il dispositivo seriale tra narrazioni, linguaggi, traduzioni e consumi, organizzato da Unknown Pleasures – Seminario permanente sull’immaginario, Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione, Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Salerno, Associazione Linguisticamente. Direzione Scientifica: prof. Alfonso Amendola, prof. Maurizio Calbi, prof.ssa Linda Barone.
  • 2015 (25-26 novembre): International Conference Over Many A Quant And Curious Volume of (Not) Forgotten Lore. Edgar Allan Poe Across Disciplines, Genres and Languages, organizzata da Unknown Pleasures – Seminario permanente sull’immaginario, Cattedra di Lingua Inglese, Cattedra di Sociologia degli Audiovisivi Sperimentali, Dipartimento di Studi Umanistici, Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università di Salerno. Direzione scientifica: prof. Alfonso Amendola e prof.ssa Linda Barone.
  • 2014 (7 novembre): Giornata di studi And Nothing Has Changed Everything Has Changed. 50 anni di David Bowie, organizzata da Unknown Pleasures. Seminari e giornate di studio sull’immaginario contemporaneo, in collaborazione con Cattedra di Lingua Inglese, Consiglio Didattico di Lingue e Letterature Straniere, Dipartimento di Studi Umanistici, Cattedra di Sociologia degli Audiovisivi Sperimentali, Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università di Salerno, Open Class. Ateneo & Territorio, Associazione Linguisticamente. Direzione scientifica: prof. Alfonso Amendola e prof.ssa Linda Barone.
  • 2014 (8 – 9 maggio): Convegno internazionale e interdisciplinare Democratic Highbrow. Bloomsbury tra élite e cultura di massa, organizzato da Dipartimento di Studi Umanistici e Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell’Università di Salerno, in collaborazione con Open Class. Ateneo & Territorio e Marte (Mediateca Arte Eventi). Direzione scientifica: prof. Alfonso Amendola, prof.ssa Flora De Giovanni, prof.ssa Marina Lops, prof.ssa Antonella Trotta.
  • 2014 (5 – 6 febbraio): Convegno Saccheggiate il Louvre. Seminari ed eventi per i 100 di William S. Burroughs, organizzato da Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione, Consiglio di Dottorato in Scienze della Comunicazione, Cattedra di Sociologia degli Audiovisivi Sperimentali dell’Università di Salerno, in collaborazione con Open Class. Ateneo & Territorio e Marte (Mediateca Arte Eventi). Direzione scientifica: prof. Alfonso Amendola.
  • 2013 (3 – 5 dicembre): I Winter School di Internet Studies Identità, relazione e capitale sociale negli scenari del Web 2.0, organizzata da Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università di Salerno, in collaborazione con AIS – Sezione Processi e Istituzioni Culturali, Mediascapes Journal, Marte (Mediateca Arte Eventi) e Città di Cava dei Tirreni. Curatori: prof. Gino Frezza e prof.ssa Diana Salzano.

Progetti di ricerca a valenza transnazionale:

  • Culture audiovisive e territorio (in collaborazione col Departament de Comunicaçió Audiovisual Universitat Pompeu Fabra Barcelona, Department of American Studies Universidad de Alcalà Madrid).
  • I Motivi visuali nel cinema (in collaborazione col Gruppo Cinema del Departament de Comunicaçió Audiovisual, Universitat Pompeu Fabra, Barcelona).
  • El cuerpo erotico de la actriz bajo los fascismos: España, Italia y Alemania 1939-1945 (in collaborazione con il Departament de Comunicació Audiovisual de l’Universitat Pompeu Fabra, Barcelona). Url sito web report del progetto: www.eroscensura.com
  • Culture teen e social media (in collaborazione con la Blanquerna School dell’Universitat Ramon Llull, Barcelona)
  • Teseo. Fili d’Arianna nell’era digitale (progetto approvato e finanziato dall’UE – Erasmus+ KA2 Higher Education, nel settembre 2019 per il biennio 2019-2021, in partnership con: Departament de Comunicació, Universitat Pompeu Fabra di Barcellona; Faculté de sciences du sujet e de la societé, Université de Montpellier III Paul Valéry; Camera di Commercio Italia-Belgio, Bruxelles; Camera di Commercio Italo-Tedesca, Monaco-Stoccarda; Universidade Lusofona de Lisboa; Sinthesis Centre for research and education limited di Cipro, Nicosia).
  • Elephant. E-Learning prospects for Humanities ((progetto approvato e finanziato dall’UE – Erasmus+ nel dicembre 2020 per il biennio 2020-2022). In partnership con: University of Silesia (Katowicze, Polonia), Presovska Univerzita v Presove (Slovakia), Kazimiero Simonaviciaus Universitetas (Lithuania), Zapadoceska Univerzita v Plzni (Czech Republic).


Direzione: prof. Luigi Frezza (fondatore).
Co-Direzione: prof.ssa Diana Salzano, prof. Maurizio Merico, prof. Fabrizio Denunzio.
Componenti del Centro: Antonella Napoli, Mario Tirino, Vincenzo Del Gaudio, Lorenzo Di Paola, Simona Castellano, Marco Navarra.
Art Director: Luca Lanzetta.

Media

Cs_MCSCs mcs

Social